giovedì 15 aprile 2010

Correre la maratona in 54 anni, 8 mesi, 6 giorni, 8 ore, 32 minuti e 20.3 secondi.




La Disbanded piccola storia di Shizo Kanakuri, che venne dato per disperso nella Maratona dei Giochi Olimpici del1912 Stoccolma.
In realtà, sopraffatto dal calore e dalla stanchezza, si era fermato in un giardino a bere un'aranciata, e poi se n'era ripartito per i lidi giapponesi senza lasciare traccia di sé. Ritrovato per caso nel 1966, fu convinto a tornare a Stoccolma per ultimare la sua maratona. Così fece, con il tempo totale di 54 anni, 8 mesi, eccetera. Servirebbe un commento del Colonnello. (thanks Francesco)

Elvis has left the building.

9 commenti:

Anonimo ha detto...

il tempo è relativo, anzi, è superfluo!

maria ha detto...

si è decisamente preso il suo tempo..

Cletus ha detto...

una medaglia a chi gli ha pagato il biglietto dal Giappone a Stoccolma per fargliela finire, no ?

Anonimo ha detto...

maria serve di più per fare la copy

Anonimo ha detto...

i giornalisti del corriere scioperano. e i pubblicitari che aspettano????

Anonimo ha detto...

Penso che questo giapponese abbia fatto comunque un buon tempo. Nella mia vita ho provato due volte a finire una maratona, senza successo.

Il colonnello

grazie per la considerazione Ted!

Anonimo ha detto...

Penso che la performance del signor Kanakuri sia comunque da prendere in considerazione. Nella mia pur lunga carriera ho provato due volte a concludere i 42 km e 195 metri, senza successo.

grazie per la considerazione, Ted!

il colonnello

PS: lo scrittore Murakami sarebbe d'accordo con me

VMF ha detto...

Che bella storia. Sembra proprio uscita da questo libro di storie di gente che non ce l'ha fatta per poco:

http://www.adelphi.it/novita/244/2728/2721/2722/libri.asp?voto=3&libro_id=3205&pop=1&isbn=8845920771&inviacomm=1

r. ha detto...

dato che sei un appassionato di storie disbanded sugli sportivi, beccate questa:
http://loziodiholloway.blogspot.com/2010/05/eric-che-rubo-la-coppa.html
è vera.
Altro che questo maratoneta. A dire il vero in rete se ne trovano talmente tante...

Saluti.