venerdì 22 giugno 2012

La app più inutile del mondo (No zanzare) ispira il GP Radio a Cannes.





Ammetto di averla scaricata, più di un anno fa, ma non mi sembrava funzionasse. E' una app che emette degli ultrasuoni che in teoria dovrebbero tenere le zanzare lontane. Il nome mi sembrava bellissimo: No Zanzare (se lo pronunci con accento inglese fa più effetto). Meno bello il fatto che questa app prosciughi il sangue della batteria del tuo telefono, quindi devi tenerlo attaccato tutta la notte. Questo genere di ultrasuoni è udibile solamente da certi animali e dagli under 16enni. E proprio su questo ultimo aspetto già un anno fa qualcuno si inventò una campagna radio sociale udibile solo dai più giovani. Ora, anche una rivista brasiliana si ispira a questa invenzione per sponsorizzare dei programmi radio, e l'agenzia che ha ideato l'operazione si porta a casa il premio più ambito: il Grand Prix a Cannes. Meritato? Giudicate voi. Lo trovate per qualche giorno online qui. Per me il fatto che un'operazione furbetta (o anche di più: intelligente) prevalga su delle bellissime idee (ascoltatevi la campagna del Cine Las Americas) è un fatto abbastanza triste. Ci vogliono proprio due talenti diversi per partorire la prima o la seconda cosa. E io, senza pensarci un attimo, preferirei avere il secondo.

Elvis has left the building.






5 commenti:

laura ha detto...

d'accordissimo
L

Laughable T. ha detto...

Ma è un'app di 610?

vix ha detto...

cine las americas è un capolavoro, nel senso più completo della parola. dimostra la genialità pungente dell'idea dopo averti affascinato con le sapienti elaborazioni. c'è storytelling e ironia. ha la classe dell'evergreen. il repellente? senza offesa, na cosetta. allora che era il teletransporter della birra Andes?

qamile sterna ha detto...

La campagna di cine las americas è davvero geniale. Grazie che ci porti a conoscenza di queste chicche.

Ddfd ha detto...

Xxhe riesco a sentire no zanzare anche a 5. Metri ed ho 28 anni