venerdì 7 agosto 2009

Have a nice walk.



Il modo migliore per incamminarsi verso questa calda estate, potrebbe essere questo lungo e raffinato spot della BBH London (Director: Jamie Rafn). Sei minuti di un unico piano sequenza in cui tutti i tempi vengono rispettati miracolosamente, le battute e i gesti si incastrano alla perfezione con gli oggetti incontrati lungo il cammino. E anche la recitazione di Robert Carlyle non fa una pausa. Thanks Federico.

AGGIUNTA DI POST VACANZE:
Cliccando sul video, ora appare questa scritta. Che poi ho conosciuto più di un cliente/agenzia ben felice se il loro prodotto circolava gratis su You Tube; ma qui ci deve essere qualche problema di diritti dell'attore. In ogni caso la scritta vale anche lei molto, senti come incute rispetto?


Elvis has left the building.

6 commenti:

roby ha detto...

Geniale quando al minuto 1:30 ca. lancia il bicchiere e con la mano fa quello strano gesto, visto in Trainspotting, chiara citazione.
Però l'accento scozzese è insopportabile.

Anonimo ha detto...

Come scozzese? It sounds a little russian...

federicorusso ha detto...

il miracolo di un piano sequenza preciso come un orologio secondo me non viene compensato da un copy all'altezza. Il contenuto dello script mi sembra una banale case-history aziendale che potrebbe essere stata estrapolata da una brochure qualsiasi. Resta un'eccezionale recitazione.

Vorrei comunque ricordare una grandissima campagna sempre della BBH, in cui il copy aveva tutt'altro peso. Si sono autocitati, se lo possono permettere.

Cannes Gold Lion 2003.
Barclays - Sold
http://www.youtube.com/watch?v=5oAY3Eoyr9o

Barclays - Evil
http://www.youtube.com/watch?v=cCPlCEguT8g

Barclays - Tale
http://www.youtube.com/watch?v=Hx5-Tr3AeGM

federicorusso ha detto...

mi sono dimenticato di dirvi che se siete anche voi per il feticismo pubblicitario, per conservarvi lo spot in una buona risoluzione potete scaricarlo cliccando sul titolo del mio post relativo allo spot.

Ted ha detto...

Impossibile non pensare a Barclays infatti. Un paio di gradini sotto sia lo script sia la regia. Ma forse anche la recitazione, seppure ottima, vacilla davanti al carisma di Samuel Jackson.

Anonimo ha detto...

Gli oggetti sono aggiunti in post, ragazzi. O perlomeno la maggior parte di essi.