lunedì 31 agosto 2009

You always go back to basics.



Per ricominciare la stagione, qualche piccolo cambiamento per questo blog, destinato altrimenti ad essere seppellito da noia e monotonia come quasi tutti i blog che si rispettino. Intanto, nel giorno delle duecentomila visite (thanks!) Ted Disbanded diventa semplicemente Disbanded. Motivo? Inesistente: diciamo per avere tre lettere in meno nel titolo. Inoltre il comitato dei saggi, da me presieduto e corrotto, ha deciso che non si parlerà più di pubblicità, se non nei casi manifestamente e universalmente Disbanded. Il contravventore rischia da uno a due mesi da scontare aspettando bagagli all’aeroporto di Fiumicino (a occhio servono 5 o 6 voli in tutto). Del resto, nonostante la grande parte delle visite di questo blog provenga da agenzie (vedi specchietto, preso in una mezzora a caso di fine luglio), è senz’altro vero che questa materia sia già troppo presente nelle nostre vite. Nella mia certamente. Questo blog viene scritto la sera tardi, e arrivati a quell'ora di solito si ha voglia di cambiare argomento. E poi Disbanded era nato con altre finalità, e a quelle intende ritornare. You always go back to basics, diceva una vecchia campagna. Ops: vado all’aeroporto a pagare pegno.

Elvis has left the building.

16 commenti:

200.001 ha detto...

Sono il visitatore 200.001! Lo giuro.
Cosa ho vinto?

Complimenti Ted bel traguardo!

vincenzo ha detto...

complimenti per le visite, tra poco batti anche la casa-museo più famosa di memphis!

e dopo sto post, mi sa che arrivi in un attimo al milione di contatti. ma parleranno tutti di pubblicità nella speranza di riavere indietro i bagagli persi a fiumicino.

mauroman ha detto...

Saggia decisione, my friend.
Ti seguirò con rinnovato entusiasmo e con prosa meno formale di questa.


p.s. - il quesito con cui mi sono arrovellato l'estate: ma papi è un pochetto disbanded o no?

Ted ha detto...

Me lo sono chiesto anche io, e sono giunto alla conclusione che un pochino disbanded lo è. E aggiungo: purtroppo.

Anonimo ha detto...

E bisogna ammetterlo, a volte è anche simpatico. In fondo in fondo però...

Anonimo ha detto...

Papi è disbanded?
Un uomo brutto, basso, cicciotto, della terza età scopa giovani donne a destra e a manca.
Se non disbanded tutto ciò...
Che domande!

modesty ha detto...

now, sugar, that IS disbanded!
finally!
good man!
:)

Anonimo ha detto...

Mah. A me interessava il tuo punto di vista sulla pubblicità. La categoria disbanded mi sembra un tantino farlocca.

Anonimo ha detto...

ma che ti hanno fatto casini?

Ted ha detto...

Casini?
No, al contrario. Una mia scelta, poi magari cambio di nuovo idea. O apro un secondo blog dedicato alla materia, è il solo il tempo che proprio non c'è.

Anonimo ha detto...

Eppure, parlare di pubblicità nel tuo salotto era così interessante!
Senza impegno, senza ansia da prestazione, senza brief in scadenza! E poi, le conversazioni che altro non sono che i commenti lasciati, in fondo mi hanno fatto compagnia. Lo dice una, che già prova nostalgia su quel qualcosa di cui non si parlerà:trovarsi per quel che ci affina. Perchè no, ci avvicina. Evvai con in i kleenexxx.
Anonima nostalgica (Fastofax)

Anonimo ha detto...

Eppure, parlare di pubblicità nel tuo salotto era così interessante!
Senza impegno, senza ansia da prestazione, senza brief in scadenza! E poi, le conversazioni che altro non sono che i commenti lasciati, in fondo mi hanno fatto compagnia. Lo dice una, che già prova nostalgia su quel qualcosa di cui non si parlerà:trovarsi per quel che ci affina. Perchè no, ci avvicina. Evvai con in i kleenexxx.
Anonima nostalgica (Fastofax)

Anonimo ha detto...

Ted, apri un post su quel disbanded di Dino Boffo! ;)

fRa' ha detto...

Ah le roots, oh le roots, rut e welcome back. O solo welcomi.

Anonimo ha detto...

Ma come? Non parli più di pubblicità?
Per me è un argomento molto disbanded.

Coopiascolla ha detto...

Ted nella url ti tocca lasciarlo però. Oppure potresti transumare a wordpress.