mercoledì 11 novembre 2009

Best naming ever? Or worst?



(Thanks Nic)

Elvis has left the building.

11 commenti:

Pas ha detto...

Absolutely the best.

Anonimo ha detto...

Devo decidere se è il migliore o il peggiore? Me ne lavo le mani.

Anonimo ha detto...

pontius depilate

vix ha detto...

the all time best. couldn't think of a better choice:DDD

Anonimo ha detto...

Never tought of Antonio Di Pietro and "mani pulite"?

dario ha detto...

se è una marca di sapone, chapeau, se è il nome di una mostra o di un'opera esposta in una mostra, no.

Yogasadhaka ha detto...

Da un punto di vista strettamente yunghiano dobbiamo considerare che la vicenda a cui si ispira risale a 1976 anni fa e che il pH delle mani degli uomini di allora era 5,499. Appare chiaro che non essendo 5,5 non si può parlare di pH neutro, dato che poi, anni dopo, e siamo intorno agli anni 50, il cugino di Einstein, Friedrich (che in italiano sta per Federico ma che essendo parola tronca e non piana prevede in lingua tedesca una sillabazione diversa a seconda di dove ci si trovi. Nel quartiere più a nord di Monaco di Baviera la pronuncia differisce dalle città che si trovano a nord del parallelo 27, quindi ad Amburgo), darà la risposta che ora tutto il mondo dell’advertising che capisce di advertising sa: è uno dei più bei nomi.

Yogasadhaka ha detto...

Grazie per lo spoof delle 15.22. :-)

Anonimo ha detto...

@ Yogasadhaka: giusto per la precisione, l'aggettivo "junghiano" prevede l'impiego dell'iniziale J.

vincenzo ha detto...

mi ricorda una gomma per cancellare che vidi al prado (mi sembra): aveva su inciso "errare humanum est".

Yogasadhaka ha detto...

Anonimo precisino del 14 novembre, il commento del 12 con l'aggettivo "yunghiano" non era mio ma di uno spiritoso anonimo che ha voluto parodiarmi, con fine umorismo e ortografia meno sottile.
Nei miei commenti lo pseudonimo "Yogasadhaka" è cliccabile. Giusto per la precisione. :-)