lunedì 19 ottobre 2009

Nuovi trend per il 2010: il bucato.





E' un periodo di riscoperta dei valori più sani e tradizionali delle famiglie. Il PD punta su bucato, calzini e prossimamente (pare) lo sgrassatore universale per conquistare una fascia crescente di elettorato che, ironia della sorte, è molto tentata di dire invece: "Ti mollo".

Elvis has left the building.

14 commenti:

Pas ha detto...

Tutti aspettano di trovarne una per strada per aggiungere "SUL CA**O".

Anonimo ha detto...

Parlando del bucato, l'elettorato dirà ti AmMollo.

D.

Anonimo ha detto...

Mamma mia, la crisi abbandonica della sinistra ormai si estende come una macchia d'olio sul cotone. Non a caso ce ne offrono tre in cambio di uno. Ma non gli si potrebbe fare una campagna pubblicitaria gratuita, a scopo umanitario, se non altro per dare una vittoria al PD almeno all'ADCI.

Anonimo ha detto...

Buona questa, Anonimo: una campagna da ADCI per il PD. Ma non hai sentito anche tu i dirigenti del PD chiamare a raccolta per la manifestazione del 3 ottobre usando l'espressione "Libertà di stampa", insistendo per un mese filato sull'UNICO medium in cui il Cavaliere e i suoi sgherri NON hanno una posizione dominante? Sono allergici alla comunicazione. E' un fatto più che culturale. Più che antropologico. Si direbbe genetico. Blackbird

Anonimo ha detto...

Buona questa, Anonimo: una campagna da ADCI per il PD. Ma non hai sentito anche tu i dirigenti del PD chiamare a raccolta per la manifestazione del 3 ottobre usando l'espressione "Libertà di stampa", insistendo per un mese filato sull'UNICO medium in cui il Cavaliere e i suoi sgherri NON hanno una posizione dominante? Sono allergici alla comunicazione. E' un fatto più che culturale. Più che antropologico. Si direbbe genetico. Blackbird

r. ha detto...

Proviamo ad analizzare l'annuncio.
Secondo i manuali di pubblicità, può rientrare in due categorie:
1) instant adv: la molletta serve ad appendere i panni. In questo caso i calzini azzurri.
2) è una citazione. Ricordate il film "non siamo angeli"? Due delinquenti evadono e si travestono da frati, uomini di chiesa. La molletta è una scusa, se la ritrovano sul saio che rubano ai poveri frati. La usano come scusa: "serve a ricordarci che siamo tenuti sulla terra grazie a Dio". In realtà, ai due protagonisti, di Dio importa ben poco, visto che sono assassini.

Traduzione: sono dei farabutti che mentono alle persone. Se ne fregano delle opinioni della gente, a cui mentono spudoratamente. In realtà, però, sono sempre collegati a Dio, anche se si professano laici. Si professano, poi se ne fregano: degli insegnamenti cristiani, nella loro vita, non sanno che farsene. Coca e mignotte.

Anonimo ha detto...

Credo che il significato, non poco nascosto, rappresentato dalla molletta sia l'essere appesi ad un filo. Un sottilissimo filo!

marioregis

Anonimo ha detto...

Per lo sputasentenze ignorante delle 9:41.

Guarda che si chiama "libertà di stampa" anche quella che permette a un giornalista televisivo, radiofonico o blogger di esprimere liberamente il suo pensiero.

E meno male che ti atteggi a esperto di comunicazione.

R. delle 10:34 potresti gentilmente tornare a scrivere i tuoi editoriali su Il Giornale invece che su Teddisbanded?

r. ha detto...

12:42

Certo, ora vado. il punto è che scriverei le stesse cose pure su quel giornale, basta cambiare sigla di partito. Pd o Pdl, da quel punto di vista, sono la stessa cosa.

Gennaro ha detto...

@ r.

Mancava la terza opzione: non hanno assolutamente idea di come si costruisca una comunicazione coerente (non ho detto stratosferica, ho detto "coerente") e si attaccano (ops...) a giochi di parole tanto gratuiti quanto minchioni, arrivati nel mondo dell'adv con quei 20-30 anni di ritardo. Forse viaggiavano su trenitalia.


(Per dire, ricordo dei piccoli bigliettini visti nei circoli della sinistra giovanile, qualche tempo fa. Era un invito a "resistere a tutte le mafie". E sul bigliettino c'era attaccata una piccola resistenza, di quella dei circuiti elettrici. L'avreste mai detto? Resistenza e Resistenza si dicono con la stessa parola. Uao. Ah. ah. ah.)

Caragnattolo ha detto...

Ah le belle vecchie campagne di RDB. ''Mascherine'' per dirne una. Ah. Siamo morti.

Molta Gente ha detto...

guarda, gli spot non sono male:

http://www.mobilitanti.it/dettaglio/110190/fai_vedere_che_ci_tieni_spot_video_scuola

http://www.mobilitanti.it/gw/producer/producer.aspx?t=/documenti/indice.htm&gpl=155&title=materiali

Yogasadhaka ha detto...

Come capita spesso nel marketing all'italiana, mancando la capacità di esprimere in modo chiaro dei contenuti (cosa che comporta fare delle scelte: il detersivo per i capi colorati NON può essere anche il detersivo per tutti), ci si concentra sull'estetica e sul trattamento.

Yogasadhaka ha detto...

Un'altra osservazione: i battibecchi fra gli anonimi sono veramente tristi. In certi casi sembra quasi che sia la stessa persona che si esercita a sostenere punti di vista diversi, privilegiando quello preferito con la risposta più brillante :-))