giovedì 31 gennaio 2008

How to Disband from this life with style.



La più bella scena di suicidio o tentato suicidio mai realizzata nella cinematografia moderna secondo me è questa. Metà del merito va alla musica di Elliot Smith, il pezzo si chiama "Needle in the hay". Ma l'altra metà del merito è di Wes Anderson, in uno dei film più Disbanded di tutti i tempi, se non il più Disbanded. Ma come in tutte le cose Disbanded c'è anche una terza metà: la attribuiamo con brio e convinzione a Luke Wilson, che si rade per perdere quel look da Guillermo Vilas e, dettaglio meno importante, la vita.


Elvis has left the building.

7 commenti:

Brenda ha detto...

Gene Hackman disbanded numero 1 in questo meraviglioso film.

Anonimo ha detto...

naaaaaaaaaaaa. in questo film il premio di incoraggiamento quale disbanded n°1 lo merita Gweneth Perfettinow, in una parte finalmente meno secchiona del solito.

Anonimo ha detto...

How to disband from second life? That's style!

francescos ha detto...

Dopo aver questo film ho pensato con una mia amica di andare in giro con delle fasce tergisudore Sergio Tacchini, una marca molto disbanded.

Anonimo ha detto...

Sorridi.... domani andrà peggio! La metà della metà della metà? Pezzi di luce. Fasce tergisudore farcite con bolle di sapone disbanded. L

PS: ho la febbre! L

Anonimo ha detto...

altro che luce, calma e voluttà...

Anonimo ha detto...

Come perdere il pelo e il vizio in pochi, banali gesti.