mercoledì 10 dicembre 2008

Disbanded test of the week #10. (Lavorare con la Muzak)

Appartengo a quella categoria di persone che non ama la musica di sottofondo al ristorante. Anzi, che non ama la musica da sottofondo in generale. Sono inoltre terrorizzato dalla musica dei taxi, il cui tema centrale è quasi sempre "rapporto d'amore irrimediabilmente compromesso" anche se è mattina, sono le 9.30 e fuori c'è il sole. Sul lavoro però è diverso. L'agenzia di pubblicità è il classico posto in cui la musica è prevista, e in certi casi richiesta, come strumento d'ispirazione, pompa di adrenalina, stupefacente naturale. A me capita ogni tanto di mettere delle cuffie quando devo farmi venire un'idea, o addirittura scrivere dei testi accompagnandomi con la musica che poi effettivamente userò, quindi scegliendo prima lei di tutto il resto. Perché anche se non è del tutto provato, è probabile che ascoltando una musica melodica mi verrà un'idea melodica, musica folle=idea pazza, e così via. Anche se c'è da dire che un'idea che squarcia il silenzio è la più Disbanded di tutte.



Elvis has left the building.

11 commenti:

EGO ha detto...

Voice over con musica.
Titoli e pay off il più delle volte senza.
Elaborazione concetti mai. Assolutamente.

Anonimo ha detto...

Nella mia stanza mi impediscono di ascoltare la musica. E se metto le cuffie sembro un'asociale!!

Gina

DAVID YOUMORE ha detto...

Ma come mai gli art solitamente non capiscono mai nulla di musica? Scherzo, era solo una provocazione disbanded del mercoledì.

Anonimo ha detto...

Cavolo che provocazione. Sei veramente
disbanded.

Auariù ha detto...

Pienamente d'accordo con Ego.
Accantonando la sua potenza ispirazionale , mi domando: quanto influisce una buona musica in un film? Più di un buon concetto?

In questo caso penso proprio di si:

Musica 1
http://it.youtube.com/watch?v=A3NPsyTuKVA

Musica 2
http://it.youtube.com/watch?v=rRl6nnv8jqo

Musica 3
http://it.youtube.com/watch?v=aTr6KIC-EHY

Cletus ha detto...

Zappa, no ?

andrea ha detto...

manca la mia scelta: musica si ma solo se posso ascoltare quello che voglio (ho quasi rotto con un collega che stava ascoltando "per lavoro" una canzone di Giusy Ferro - o come si chiama)

Anonimo ha detto...

@ auariù:

Paul Arden ti direbbe che la musica è il 50% di un film.

Anonimo ha detto...

Io non riesco a lavorare con la musica, mi distrae. Però nessuno dei miei colleghi lo direbbe, visto che indosso le cuffie tutto il giorno. E' solo perché ho notato che gli account, se vedono che hai le cuffie, ti disturbano solo se veramente necessario.
Dax82

P.S. E quando gli account mi disturbano e mi fanno anche incazzare, ascolto questo qui:
http://www.youtube.com/watch?v=2WAgQy2aiYo

Auariù ha detto...

Grande Arden.

Anonimo ha detto...

UNA VOLTA IN UN TAXI HO SUBITO 15 MINUTI DI CANZONI EVANGELISTE. IL BELLO E' CHE ALL'ARRIVO, HO DOVUTO PURE PAGARE.


CMQ VIVA LA MUSICA, CHI LA AMA NON LA CONFONDE CON IL RUMORE, QUINDI MENTRE SI LAVORA, ANZI, MENTRE SI PENSA, PUO' SOLO ESSERCI D'AIUTO.

ASP. COPY