giovedì 29 gennaio 2009

Gettare al di là del ring qualche seme hip-hop.



Cassius Clay (su queste pagine più volte indicato come uno dei Re Disbanded) ci regala sempre foto fantastiche. Qui è nello spogliatoio prima del match contro Archie Moore a Los Angeles nel 1962, e scrive sulla lavagna che metterà al tappeto il suo avversario entro il quinto round, cosa che effettivamente avverrà. Scrive anche che batterà Sonny Liston entro l'ottavo round per il titolo mondiale. Indovinata anche questa (facile: nella boxe non è tutta una combine?). Un libro piuttosto recente, "Ali Rap: Muhammad Ali the First Heavyweight Champion of Rap," ci spiega come i proclami verbali di Alì non fossero altro che i primi semi del nuovo linguaggio dell'hip-hop, che iniziò a nascere più tardi, negli anni '70. Ma oltre alle parole, ne converrete, sono molto hip-hop rock alternative dance electronic anche le immagini.

Elvis has left the building.

12 commenti:

Bloodycopy ha detto...

Ted, hai mai visto il match VS il wrestler giapponese Antonio Inoki?
Io credomeriti un posto nell’olimpo dei 5 momenti più disbanded della vita di Ali.

http://it.youtube.com/watch?v=z6Bu5Ki4DHo&feature=related

Anonimo ha detto...

jack la motta

Ted ha detto...

Non lo conoscevo, bellissimo.
Grazie Blood.

Anonimo ha detto...

Ma perchè quello sta per terra?

Anonimo ha detto...

Nella biografia di Malcom X, s'incontra parecchie volte la figura di Ali. Non mi meraviglia perciò il fatto, che l'hip-hop affondi già in quei tempi le sue radici. In realtà, dalla vita di Malcom X, si capisce chiaramente che 9/11 era ahimè,d'aspettarselo -a prova di come quei tempi siano paurosamente simili ai nostri giorni.Ops, sto monologando, sorry.
Fastofax

Anonimo ha detto...

jack la motta tutta la vita

onan ha detto...

Totalmente hip-hop rock alternative dance electronic...

cletus ha detto...

già citato su questo blog, a proposito della mia improbabile gallery: lo spot adidas con le immagini seppiate di Alì che saltella sulla spiaggia...

Anonimo ha detto...

jack la motta

Auariù ha detto...

Perché Inoki lotta da terra ed è senza guantoni? Bloody non ci dormo la notte!

Anonimo ha detto...

auariù, jack la motta

Anonimo ha detto...

Il combattimento più noioso da Caino e Abele ai giorni nostri!

(Inoki combatteva da terra perché aveva paura dei cazzotti di Alì. I calci di Inoki erano, nonostante le apparenze, molto potenti: pare che Alì ne portò a lungo i segni. Dal canto suo, Alì, con un singolo jab è riuscito a mettere fuori uso l'avversario. Niente fa più ridere della comicità involontaria. La faccia da "cattivo dell'uomo tigre" di Inoki è fantastica.)