giovedì 19 febbraio 2009

Art e copy: Woody Allen.



Bud Light è uno dei brand più creativi del mondo. Ma molti anni prima di questo spot, Woody Allen aveva fatto qualcosa di un po' troppo simile per passarci sopra e magari premiarlo in qualche festival. Citazione o pura copia? A proposito di film di cui molto si parla, la serie di Mr. String della Fallon ci riporta all'epoca del "non sense makes sense": divide come tutti i non-sense, e piace soprattutto agli inglesi. Vincerà dei premi, essendo della Fallon e non-sense, anche se nessuno la capirà. Ma giustamente i puristi del non-sense insorgono: è meglio la campagna dei discount Mag's, follia made in Canada. Ma questa non vincerà nulla. Troppo Disbanded.

Elvis has left the building.

18 commenti:

a. ha detto...

potrebbe essere anche una scena di clerks 1

francescos ha detto...

Prediction per prediction, il perfetto spot Bud da Cannes sarebbe stato Heineken cabina-armadio.
Purtroppo l'ha fatto Heineken che come brand è più democristiano, meno simpatico e buddy-buddy.Fosse stato bud sarebbe stata una botta sicura.

http://www.youtube.com/watch?v=ZuHfbJZh11s&feature=related

Anonimo ha detto...

Non avevo mai ascoltato la vera voce di Allen. Coincidenza vuole che oggi sia scomparso il suo illustre doppiatore italiano. tant pis.

Fastofax___________

mauroman ha detto...

Mancano solo una decina d'anni agli anni venti. Secondo me, String e Mac's sono prove di celebrazione di Breton.

Anonimo ha detto...

A parte la scopiazzatura, qual è il messaggio di questo spot? Che la Bud è la birra dei segaioli? Wow, bel posizionamento.

Anonimo ha detto...

La pubblicità della birra è indulgente con i comportamenti maschili, anzi è il posizionamento base di quasi tutte le birre.
Il tuo commento è da sega.Mezzasega.

Anonimo ha detto...

Ehi Ehi!! Moderate i termini, please. Più "educazione" per tutti!

In questa arena cyberpunk, tutto è il contrario di tutto. Ed il blogger si vede che confonde la voce di al pacino con quella di robert de niro, non esisteranno più i doppiatori di una volta. Pace all'anima sua.

Gesù! (diceva il grande doppiatore italiano)

LB

PS: TAAC.

r. ha detto...

Una cosa simile in Italia è stata fatta sia come Candid Camera che dalle Iene.

Messaggio molto polemico agli appassionati della Fallon:

quanto al discorso Fallon e loro lavori: continuo a pensare che il "non sense" sia solo una moda. Non mi piaceva il gorilla non mi piace quest'altra vaccata.
Ora venitemi a insultare dicendo che non capisco nulla di comunicazione. Del resto se non ho capito nulla significa che sono l'unico che l'ha capita, visto che è "non sense" e di conseguenza non c'è nulla da capire.
Quando questa moda passerà e ne arriverà un'altra, vi voglio vedere tutti qui, i puristi del non sense.
Scommetto che santificherete pure la prossima moda perché tanto "è figa, è cool".
Maddai.
Siete come le banderuole, andate dove tira il vento: in realtà non ci credete neppure voi.

Perdonate il tono polemico ma come è scritto nel post, il non sense divide. Quindi, ci sta.

Anonimo ha detto...

Il posizionamento della Bud è segue sì il movimento dei segaioli.
La Bud è "la birra dei muratori" e/o di chi si addormenta di fronte alla tv, con un filmino porno e il portacenere pieno di cicche in mano :)

Mr. Becks

Anonimo ha detto...

Ancora si pensa che se fai vedere un segaiolo con la bud, tutti quelli che bevono o berranno bud sono o saranno segaioli?
Mah. Credo che la pubblicità veda oltre. Il pubblico e/o i commentatori, non so. Tant pis.
Fastofax____________

Anonimo ha detto...

I personaggi rozzi di WAZAA o GOOD DOG (il tipo che fa mordere le palle al fighetto dal cane) a loro modo sono dei vincenti e il muratore ammeregano si identifica, mentre quello di questo spot è un perdente (oltre che fighetto) e a nessun ammeregano piace identificarsi coi perdenti, quindi per me sto spot è totalmente sbagliato.

Anonimo 19 febbraio 2009 23.08

Anonimo ha detto...

Ma perchè tutto va ridursi in: fighetti o non fighetti. Giusti e sbagliati, uffa. Per me questo spot, è semplicemente simpatico.Ok, c'è un prodotto da vendere, ok. Ma io sorrido, vedendo la figuraccia del guy. E di conseguenza, la mia testa si va a ricordare dell'imbarazzo provato alla cassa della feltrinelli, quando ho chiesto il libro di Moccia "scusa se ti chiamo amore" -dicendo poi d'impacchettarlo. Siamo umani perciò ci imabarazziamo, ognuno a modo suo. Bud a modo suo l'ha comunicato. Alla salute!.

Anonimo ha detto...

Ted, ma il disbanded test of the week? :(

Anonimo ha detto...

Ted, bello il post di Michetti sul suo blog sugli "scafisti" e l'ultimo giorno prima di essere licenziato...
che amarezza!

http://trps1.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

anonimo delle 16.39. Siamo umani, e quindi ci imbarazziamo, ci emozioniamo, se poi, il libro di Moccia ci accompagna in una fase di crescita della nostra esistenza, ben venga. Non è di queste cose che ci si deve vergognare (confesso che non l'ho mai letto, mea culpa).
Sarebbe stato, tuttavia, più delicato e forse meno disbanded, aver citato qualche altra scena di quel film di Allen. Ma al blogger, piace la sua disbandness, e come si può usare il telecomando per spegnere la tv (bella la lettera di Michele Serra ieri a Sanremo; carina la canzone che ha vinto)
così, si può sorvolare su alcuni post così disbanded, e magari andare in libreria a comprare qualche libro.
La grazie è la capacità di accettare il cambiamento, è una frase che ho letto da qualche parte. E la riporto qui: questo per dire, che la vita in due non è la rispettiva somma algebrica di personalità e insicurezze, è ben altro!


LB

PS: RESPECT.

Anonimo ha detto...

TED, correggi il typos: La graziA.

Buon Sanremo a tutti!

LB

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto...

e perché? le vent souffle sur mon lundi. E voilà on efface tout.

Bye

LB