domenica 19 aprile 2009

Se solo fosse vero.



Ogni volta che si parla di Lapo si aprono i cancelli, e il prato viene invaso dai suoi detrattori, che sono centinaia di migliaia. Io non riesco a odiarlo: per me è un Disbanded che fa finta di essere un Disbanded, per cui non viene creduto. Del resto, non potrebbe molto permetterselo. Anzi, è una delle poche cose che non può permettersi. Ciò me lo fa stare quasi simpatico. Questa campagna per Virgin Radio (brutta, soprattutto Virgin Radio), sarebbe stata molto più insopportabile ai miei occhi se al suo posto ci fosse stato Jovanotti per esempio. Ma attenzione, a breve Lapo potrebbe diventare il nuovo Oliviero Toscani della pubblicità: sento che sta per succedere. In tal caso invaderò il prato pure io. Per il momento l'unica cosa certa è che il rock non salverà l'Italia nemmeno se scende Elvis in persona in piazza San Pietro la domenica, purtroppo.

Elvis has left the building.

32 commenti:

Anonimo ha detto...

in bocca al lapo

fabio ha detto...

caro Ted, capisco la tua simpatia per questa tenera canaglia che in questa campagna (fatta da lui?) scimmiotta gli Who della copertina di The Kids are alright" però, però...

Anonimo ha detto...

questa campagna non ha né lapo né coca.

ENSO' ha detto...

Hai ragione ted, per me c'è il rischio che presto Lapo s ia visto come un ""guru" della pubblicità proprio come è accaduto a Toscani. Poveri noi.
La campagna con il tricolore inglese non mi dice niente..

Anonimo ha detto...

A me non dispiace.
(ma è vero che il rock salverà l'italia? l'Italia è il paese meno rock del mondo secondo me.)
Emma

Anonimo ha detto...

a proposito di campagne disbanded, non perdete il fantastico generatore di poster dell'UDC:

http://www.paulthewineguy.com/post/97605415/ptwg-presenta-generatore-di-cartelloni-delludc

FRa' ha detto...

Mi sembra citi anche DOORS, in un soggetto. Campagna di I.Ideas. Concordo sulla qualita' di quella radio. Per clientela happiesmilan. Campagna infatti perfetta per quella radio e i suoi ascoltatori. Rock imbellettato e incipriato. Al bagno.

roby ha detto...

Perché scrivi che è brutta anche Virgin Radio?
è vero, leggendo Ringo che sosteneva che i giovani grazie a lui sarebbero cresciuti a pane&Ramones lascia con l'amaro in bocca. Ma è il meglio che passa al convento (tra le radio commerciali).

Per me, poi, Lapo resta un figlio di papà. Lo stesso che finisce nei locali con Smaila&co.
Quindi, meglio sorvolare sulla scelta del testimonial.
Uno che di rock ha ben poco. Ma siamo in Italia, è guardato pure con ammirazione.
L'unica cosa che ha in comune con molte rockstar è proprio l'episodio di overdose. Solo che da noi questo episodio, proprio perché ricco viziato, fa pensare a lui come a un "poveretto, lo stress di essere un Agnelli, etc. etc.". Se la stessa cosa fosse successa a una rockstar o a un comune mortale sarebbe stato un "disgraziato, delinquente, feccia della società, etc.".

Uno che finisce nei bav a fave l'apevitivo, nei posti cool, di moda. Mah... mi domando se Branson sappia cosa significa rock. Se questo soggetto finisse nelle prime file di un parterre di un concerto rock, finirebbe pestato.

Anonimo ha detto...

Chi sa, fa. Chi non sa, fa pubblicità.

Anonimo ha detto...

Perché non gradisce Virgin Radio, Mr Ted?

Ted ha detto...

E' puramente un fatto di gusti musicali, non è certo un giudizio sulla radio in sé. Ad alcuni immagino piacerà molto.
Io preferisco un altro tipo di rock, questa la trovo troppo orientata al rock americano-mainstreanm- enfatico e pomposo, alla Linkin' Park per intenderci.
Poi non mi piace che non annuncino/disannuncino mai i pezzi, e le voci (sempre pompose pure loro) dei finti identikit e degli altri stacchetti.

Amen ha detto...

Ispirandomi ad anonimo 10.53



Chi sa, fa buona pubblicità.
Chi non sa, la insegna.

Amen

Anonimo ha detto...

Virgin e rack ma non rock. Espone pezzi messi in fila senza criterio. Suona senza radici. Passa rock mainstream da iPod da velina. Si presento' con Ringo che in conferenza stampa disse che avrebbero messo il rock da sfilata di moda. Non e' la mia radio. E' molto piu' rock nell'approccio radio deejay che non Virgin. E' piu' rock Capital. A me comunque la campagna piace. Lapo perfetto per il marchio e la sua audience. Lui e' una rockstar mainstream. F.

anonimo delle 11:09 ha detto...

Chiarissimo.Anche io odio la voce con finto accento anglosassone e, soprattutto, quel cretino che "recita" gli identikit delle band.
Per il resto la preferisco a molte altre radio perché è più vicina ai miei gusti musicali.

sal ha detto...

Hai ragione Ted il rischio di ritrovarci un nuovo Oliviero Toscani e' altissimo. Che Bernback ci aiuti...

Chi ha detto...

E poi RadioRock nun se batte.

Anonimo ha detto...

secondo me finirà che oliviero e lapo uniranno le forze fondendo le rispettive "agenzie" e nascerà la "independent sterpaia"... in quel caso davvero bernbach save italy!

roby ha detto...

A me invece la scelta di passare i brani senza il dj che rompe la trovo azzeccata.
Spesso nelle altre radio si finisce per sentire il solito sapientone che parla ma non dice. Un po' come ai concerti: non mi piace quando il cantante parla troppo.
Sulle scelte musicali, è vero. Il più sono di massa e di moda. Ma credo sia la radio che passa più spesso Ac/Dc (pure canzoni Bon Scott Era), Led Zeppelin, Black Sabbath, Ramones, Deep Purple, etc.
Forse, tra le altre radio commerciali, Capital (prima) si avvicinava.
Avrà pure i suoi programmi odiosi (tipo Virgin Motel, cazzata allo stato puro) ma tra questi, ogni tanto, qualche perla arriva.

l'eco dei vippacchioni ha detto...

Lapo però qualcuno ha salvato: Marco Ferri che adesso lavora con lui.

Yogasadhaka ha detto...

Normalmente l'Italia viene salvata dal melodramma.

Anonimo ha detto...

com'era quella roba ridicola che fece? made in italy 2.0? una roba del genere...ma porca buttana ma come sei messo? avete visto il video di lucci delle iene che lo prende bellamente per il culo e lapo non se ne accorge manco...ma figa come sei messo!!!

Anonimo ha detto...

eco dei vip, si tratta di FABIO Ferri e non di MARCO Ferri.

se non sai, taci.

Anonimo ha detto...

E allora ditemi, il nome di una radio rock. Ma rock, rock. Entro i limiti delle mod. di frequenza consentite. Grazie.

Fastofax_________

Anonimo ha detto...

no, no...questa non la sapevo...quale Fabio Ferri sta lavorando con Lapo????

roby ha detto...

Ora che la guado meglio noto che il titolo è sono sulla falsariga di piste di polverina.
Avrà voluto giocare ironicamente con la sua vicenda?

Anonimo ha detto...

Lascio perdere la psicoanalisi Laponiana e parlo solo delle radio...finalmente qualcuno che come me trova Virgin Radio poco interessante (a tratti snervante).
E visto che ci siamo, dichiaro il mio amore per Lifegate Radio...alternativa come gli Arcade Fire, originale e vintage come i Beatles...l'unica cosa è che dopo troppo ascolto finisci per montare i pannelli solari anche alla nonna, così da alimentare la dentiera naturalmente...
Paolo

manu ha detto...

C'è un refuso. Quella giusta è
Rocco saves italy.

Almeno lui è bravo in qualcosa.

Cletus ha detto...

Nell'immaginario collettivo, sul quale prima o poi ci si aspetta una esaustiva, intensa terapia psicanalitica, il lapo fa il paio con bel principe, che proprio da giorni correremo il rischio di ritrovarcelo a Bruxelles, dai banchi dell'UDC (vero che c'è un vostro collega a pianificare il tutto ?) che lo ha recentemente candidato.

Anonimo ha detto...

Ted la chiusa su piazza S. Pietro mi sembra un tantino blasfema. Ti prego di portare rispetto per le istituzioni.

FRa' ha detto...

Caro Ano del 21/4 delle 7.47, ammettiamo che la tua sia ironica, ma se non lo fosse, chi t'ha detto che Elvis non fosse/sia cattolico? E se non lo fosse stato ne' lo e' ora, che per caso non puo' andare in Piazza S.Pietro? Ci vanno i politici adulteri italiani, e non ci puo' andare lui? Ah, ho capito. La blasfemia sarebbe nei confronti del King. Scusa, ritiro tutto. Spostatevi che sto tirando. Occhio.

Anonimo ha detto...

La migliore con la comunicazione peggiore:
http://mydeejay.deejay.it/programmi/yesdeejay.php?idVideo=2542#box_player_video

Yogasadhaka ha detto...

Come probabilmente sapranno molti qui dentro, nel film "The Commitments" il padre del protagonista, irlandese fervente cattolico, ha nel salotto di casa la foto di Papa Wojtila. Sopra la foto del Papa, quella di Elvis. Perché Elvis è Dio.