mercoledì 1 aprile 2009

Una rara foto di Joe Dallesandro.



Rivedendo l'altra sera per l'ennesima volta The Limey ("L'inglese", grande film di Soderbergh del 1999), mi sono accorto che tra gli attori figurava anche il tipo ritratto nella celebre foto di questo celebre disco. Si chiama Joe Dallesandro, senza apostrofo e con due elle. Dallesandro - che tutto sommato incredibilmente è ancora vivo - fu una delle più note stars della Factory di Andy Warhol, specie grazie al film cult Flesh. Fu il suo pusher a indirizzarlo alla cortese-anche-troppo attenzione di Andy e Paul Morrissey, che lo inserirono all'istante nel cast del loro film "The Loves of ondine". L'estrema bellezza di Dallesandro finì per farne un vero e proprio idolo underground (oggi si direbbe Disbanded) di quegli anni. Marpione Warhol lo ritrasse tra l'altro in queste Polaroid, che poi finirono sul disco degli Stones e di fatto nella storia delle copertine più belle e famose di tutti i tempi. Subito dopo questa, è chiaro.

Elvis has left the building.

7 commenti:

fabio ha detto...

...ma anche qui;

http://passionsjustlikemine.com/disc/smiths-d04smiths.htm

_f

ha detto...

Adoro Dellasandro quasi quanto la trilogia di Morrisey (grazie RaroVideo).

Ted ha detto...

Correct Mr Smith!
Entrambi capolavori tra l'altro.
Esiste anche una canzone che si intitola Joe DAllesandro, di un gruppo del gaz.

Bì meno male che hai riaperto il blog.

onan ha detto...

Sapevo di quella degli Smiths, ma non di Sticky Fingers no! Già la consideravo fantastica, ora è perfetta.

fabio ha detto...

..sembrano addirittura due parti della stessa foto, il sotto e il sopra. insomma: da (Paul) Morrissey a (Steven Patrick) Morrissey, ahahah!_f

reboman ha detto...

"little joe never once gave it away, everybody had to pay and pay.."

FRa' ha detto...

Chi sa dirmi se l'originale stampa aveva la chiusura lampo color bronzo o color metallo?