mercoledì 24 giugno 2009

(Cannes #1) Se intasi la mia casella mail ti do un bacio.



Ecco l'oro di Armando Testa nella categoria Media (use of mixed media), con tutti gli episodi successivi che potete cercare da soli sul web. Credo che non sperassero nemmeno loro di vincere un premio con un lavoro così (posso dirlo?) semplice. Invece ha funzionato, eccome, nella neonata categoria in cui - ricordiamolo - i giurati provenienti da centri media non giudicano tanto la bontà dell'idea creativa, quanto sia adatta o abbia realmente funzionato su un certo mezzo. Complimenti a tutto il team, e soprattutto a Giovanni, la cui vicina di casa evidentemente non teme lo spam, lo stalking e la mail intasata.

Elvis has left the building.

27 commenti:

Cletus ha detto...

Gaia fa di cognome Referendum ?


[Non teme il quorum, ma si consola con una cucina.]

Anonimo ha detto...

Ma come era la meccanica dell'operazione?
Su youtube c'è solo una manciata di click sul video.

Anonimo ha detto...

ma la bontà dell'idea creativa non dovrebbe corrispondere ESATTAMENTE a quanto ha realmente funzionato su un certo mezzo? altrimenti mi sfugge qualcosa... comunque complimenti ad at.

Anonimo ha detto...

god works in mysterious ways.

Anonimo ha detto...

Per la meccanica dell'operazione:

http://work.canneslions.com/media/?award=2#

:)

Anonimo ha detto...

I giurati del Media, non essendo evidentemente creativi, sembrano essere privi delle competenze e del minimo interesse per giudicare una proposta dal punto di vista creativo. Questa roba mi sembra la copia carbone della vecchia campagna argentina del pelato che chiedeva aiuto al pueblo per avere qualche capello in più. Senza per altro l'ironia dell'originale. Comunque, come disse Gavino Sanna proprio a Cannes dove una sua campagna contro l'Aids era stata premiata tra l'indignazione generale, i fischi passano, l'oro resta.

Anonimo ha detto...

Ma come hanno fatto a ricevere 50.000 mail e passa quando i video su youtube hanno avuto al massimo 183 visualizzazioni?

Anonimo ha detto...

Questa è una buona domanda.

Anonimo ha detto...

Bah.

Anonimo ha detto...

Da Repubblica
- "Questo è un premio alla creatività senza confini, alla visione moderna della comunicazione" commenta Marco Testa, presidente Armando Testa. -

In effetti è senza confini, senza confini francesi e spagnoli.

C

Anonimo ha detto...

che tristezza...

Chic ha detto...

Io invece mi chiedo come mai nel 2007 la campagna telecom spagnola prese un argento e oggi la stessa idea è diventata un oro. Basta cambiare categoria?

vix ha detto...

tutti anonimi?
io comunque quoto l'anonimo delle 10.50
è la fotocopia - molto meno divertente - dell'argentino che chiedeva un click por un pelo.
memoserina per i giurati...

Anonimo ha detto...

Mi fa piacere per l'oro italiano... ma l'operazione mi fa cagare.

Cletus ha detto...

le visualizzazioni su youtube sono, at the moment (come diceva De Michelis) 217.

Ho motivo di credere, che almeno 200 siano scaturite da questo post.

Umberto ha detto...

Bella cac...a veramente!

9 video tutti postati lo stesso giorno (7 aprile) con un totale di visite inferiore alle 800!

Se la campagna fosse stata regalata da AT, mettiamo per 20.000 €, abbiamo un costo per contatto di 25 €... era meglio pagare una cena a tutti!

Memorabile il video in cui il tizio annuncia "Ce l'ho fatta: 50.000 mail"... ahahahahah , ne saranno arrivate una decina!!!!

Paraculi!!!

Yogasadhaka ha detto...

Invece di dannarsi per vincere un premio, hanno vinto. E' quello che fa la maggior parte di coloro che vincono i premi.

Inoltre, come sempre, i commenti anonimi valgono quanto il nome di chi li ha firmati. :-)

Anonimo ha detto...

gli iscritti al gruppo su facebook sono più di 5000, quindi l'operazione è senza dubbio reale.

per il resto, la solita invidia italiota verso i vincenti...

Anonimo ha detto...

Non mi spiego quest'oro.
Non me lo spiego.

Anonimo ha detto...

Non te lo spieghi perchè non hai capito dove sta andando la pubblicità.

Anonimo ha detto...

Riporto:
"i giurati provenienti da centri media non giudicano tanto la bontà dell'idea creativa, quanto sia adatta o abbia realmente funzionato su un certo mezzo"

Realmente funzionato:
se è vero che i filmati hanno avuto meno di 300 visioni...

Adatta:
Non critico la vittoria, ma il premio stesso. Lo trovo insensato perché basato sul concetto che negli altri contest si dia un premio solo alla bontà dell'idea creativa. Ma se l'idea è buona significa che funziona sul mezzo. A memoria non mi vengono in mente premi famosi dati a campagne che avessero un'idea creativa inadatta al mezzo su cui viaggiava la campagna.
E' il solito vecchio discorso, sbagliato (per me) già alla base e che porta a svalutare la creatività.

Anonimo ha detto...

i video su youtube che hanno meno di 300 visite sono solo dei repost messi ad aprile da un tizio qualsiasi (a campagna finita): se andate nel gruppo di facebook, vedrete che quelli originali che hanno fatto il botto di visite (l'ultimo, quello del bacio, è stato messo online il 14 febbraio) sono poi stati rimossi finita la campagna...

ripeto, la solita invidia italiota verso i vincenti, almeno informatevi prima di criticare senza fondamento

Anonimo ha detto...

mah mi viene in mente un'altra considerazione. "giovanni" e "the best job" dimostrano che i più sono diventati anaelastici alla pubblicità. ovvero le due campagne, e i mezzi su cui sono veicolate, funzionano perché sono mascherate (almeno in fase iniziale): spacci il sogno di una vita diversa (the best job) per promuovere una destinazione; spacci la causa del cuore/amore, aiuta uno sfigato per vendere cioccolata...mah!

Anonimo ha detto...

When most people think of advertising they think of magazine ads, television
commercials and billboards. We think it's anything that makes our clients famous.

Alex Bogusky

Anonimo ha detto...

caro 14.43 non mi ricordo mica come si chiama l'isola di the best job...

Ted ha detto...

Si può dubitare della brillantezza o dell'originalità assoluta di questa idea creativa (perlatro non è quello il tema di questa categoria) ma non sulla sua reale diffusione.
Il link che ho postato è soltanto uno dei tanti "rimbalzi" in rete di un'operazione che in realtà ha avuto un grande successo. E la campagna è stata premiata anche per questo.

Nella stessa categoria dei Media Lions abbiamo peraltro visto premiate anche idee di grandissima forza e impatto. Il mio sommesso parere è che questa giuria fosse piuttosto naif rispetto a giurie che esistono da anni, centellinano magari i premi e si scananno per un leone. Se vogliamo, questa è stata più pura.
Se vogliamo, abbiamo anche avuto un po' di culo. Ma da quando questo è un difetto?
Meno male che è andata così, un oro a Cannes non fa mai male a nessuno, in particolare qui in Italie.

FRa' ha detto...

A me piace molto. Unico difetto. L'avrei mandata anche su mediaset e sipra.