giovedì 6 settembre 2007

Automatismo. La nuova frontiera Disbanded.




Il mio calzolaio sosteneva poco fa di essere "contrario agli automatismi", motivo per cui si rifiuta di mandare sms dal suo vecchio telefono Nokia. Tutto questo mentre mi aggiungeva un buco a una cinghia, per cui ho evitato di contraddirlo. Avrei potuto osservare ad esempio che gli sms devi prima scriverli, non si compongono in automatico, ma ciò avrebbe allungato i tempi della foratura del cuoio. Sempre per questa filosofia veramente Disbanded dell'essere contrari agli automatismi, il mio calzolaio ha sostenuto anche di detestare tutte quelle tesserine per pagare l'Autostrada al casello. Mentre guardavo la mia borsa che coraggiosamente si faceva bucare ascoltando queste stronzate, pensavo agli sforzi fatti negli anni scorsi con le nostre campagne per convincere gli italiani dell'inopportunità di fare file inutili al casello . Che sciocco sono stato - pensavo - a non prendere in considerazione il target dei Contrari agli automatismi. Poi è stata la volta dei computer, e naturalmente dei bancomat. Ma per fortuna la borsa era pronta, e sono uscito con un automatismo piuttosto accelerato.
Voltandomi verso la sua piccola bottega, lo osservavo chiudere la saracinesca (io ero l'ultimo cliente) e avviarsi a piedi verso la fermata dell'autobus. Mentre una voce da un altoparlante informava la cittadinanza:

"Elvis has left the building."

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ma perchè Elvis has left the building?

B. ha detto...

http://en.wikipedia.org/wiki/Elvis_has_left_the_building

Lo so, è didascalico. Ma è così bello che Wikipedia, the disbanded encyclopedia, abbia una voce "Elvis has left the building".

Vivated ha detto...

Tutti i concerti di Elvis finivano con la voce dello speaker ufficilae Al Dvorin che - non appena The King saliva nella sua Limo - avvertiva il gentile pubblico di questo sostanziale dettaglio: "Elvis has left the building".

YKK ha detto...

Automatic for the People!