mercoledì 19 settembre 2007

Ecco il nuovo manifesto del Partito Democratico.



I nuovi manifesti per le primarie del Partito Democratico sono davvero troppo brutti per essere mostrati in questa home page che ha ospitato icone nobili come John Belushi, Elvis e Picasso. Ho preferito mettere al loro posto una foto di Don Lurio, che mi sembrava molto più espressivo, invitante al voto e tutto sommato anche più profondo come messaggio. Se sei curioso, comunque, puoi vedere i veri manifesti qui. Dopo aver visto manifesti di questo genere vi giuro che mi sento Disbanded, e ho la tentazione di votare altrove. Perfino il Cavalier Ferrero (quello della Nutella e della Fiesta) li giudicherebbe vecchi e cliché. Se questa è l'immagine che la sinistra ha del nostro lavoro, della nostra vita e di noi (cioè la vita secondo un catalogo Image bank), mi spiego perché comici come Beppe Grillo o la Brambilla facciano proseliti. La cosa triste è che questo effetto-nullità si ritrova ogniqualvolta la sinistra tenti di comunicare. Proprio non ci riesce più. Eppure un tempo - almeno nella pubblicità - l'ironia e le idee erano da questa parte, non da quella: basti pensare alle vecchie campagne di Reggio-Del Bravo per il PCI, o a quelle dei vari movimenti Verdi o dei quotidiani rossi. Oggi non più, e mi chiedo perché. Non dico di volere uno straccio di idea (vacci piano con le parole), ma almeno una foto di un essere umano e non di un pupazzo che si sta per impiccare con la cravatta o soffocando con una Fiesta, sarebbe stata cosa gradita.


Elvis has left the building, piuttosto disgustato.

12 commenti:

Anonimo ha detto...

E' lo specchio di una politica che pur sposando la forma e l'immagine più della sostanza, non riesce a fare NEMMENO delle cose formalmente belle.
Meglio la non-comunicazione allora, sarebbe meno controproducente.

Niky Rocks ha detto...

Dialogo avuto con la signora X del movimento dei giovani del PD (o qualcosa del genere). Età 31.
io: "Scusa, mi spieghi perché avete preso la 500 per fare quei poster Ri-Party?"
lei: "Perché è carina".

Carina, capito. Poi lascia stare se con quella è un ossimoro scrivere "Ri-Party". Ripartici te con quel rottame! E il significante non ha significato.

roby ha detto...

No, il PD è un pastrocchio (ancora mi domando che cosa ci azzeca chi è di sinistra, o lo era, come me, con gente ex-democristiana). Nasce solo per mantenere, o accrescere, il potere.
La comunicazione lo rispecchia benissimo. Per cui va bene così.

Vivated ha detto...

Ma allora potevano fare un pastrocchio anche nei manifesti. Sarebbe stato divertente, almeno.

copywriter ha detto...

La democrazia o sarà cristiana o non sarà (Leone XIII), nuovo payoff dell'udc.

S Prvtdsbnd ha detto...

Io mi diverto troppo qui!
Impossibile leggere d'un fiato se
continuo a ridere
fantastico come scrivi Ted, grandi rilanci ed è il ritmo l'arma vincente che stende.

Anonimo ha detto...

ma soprattutto..perchè il pupazzo in questione è uno yuppie che potrei tranquillamente presentare a mia madre???

hippy-yuppie-yeh

FRa' ha detto...

L''immagine e' quella giusta. Sei tu caro amico che hai un'idea troppo alta e distante da quel che e' realmente quell'associazione (a delinquere l'avete pensato voi, io non l'ho scritto) che andra' sotto il nome di PD. Ti olio bene sempre.

Vivated ha detto...

Dici che Don Lurio era troppo alto, quindi.

francescos ha detto...

Più che Don Lurio mi sembra Dario Neglia

FRa' ha detto...

Don Lurio aveva a destra e a sinistra roba alta e bella. Comunque somiglia anche un po' ad Agostino Reggio.

Prof ha detto...

Ma poi, secondo voi Don Lurio era della CIA?