martedì 5 febbraio 2008

Andy's Empire.



Secondo me c'era sempre un momento nelle giornate di Andy Warhol (forse prima di coricarsi, o magari quando era seduto sulla sua tazza di ceramica) in cui pensava: "li ho fregati tutti di nuovo". Era grandissimo anche per questo. Il 25 luglio del 1964, ad esempio, salì fino al 44° piano di un grattacielo di New York per filmare per sei ore di seguito L'Empire State Building a camera fissa. Una sola immagine, in cui nulla accadeva. Come se non bastasse, alla prima che ebbe luogo a marzo, il genio Disbanded decise di proiettare il suo film in slow-motion. Potete provare anche voi questa sensazione meravigliosa, muovendo il cursore di YouTube piano piano un po' alla volta, per otto ore circa.

Elvis has left the (Empire State) building.

3 commenti:

onan ha detto...

Chissà se in quei cinema in cui venne proiettato era ancora concesso fumare?

robi ha detto...

probabilmente sì, anche pr creare l'effetto Nebbia sull'Empire.

CiPì ha detto...

Secondo me lo stanno ancora finendo di vedere! hahaha! =) Complimenti per il blog, molto interessante. Tornerò presto!