venerdì 29 febbraio 2008

The Torture Playlist.



Contrariamente a quanto il buon senso indurrebbe a pensare, ai prigionieri di Guantamano & Co non viene proposto il Festival di Sanremo come tortura audio, ma questa playlist.


Elvis has left the building.

5 commenti:

On the sofa ha detto...

mmmmmh. mi è parso di vedere anche Bruce, in questa playlist....

Ted ha detto...

Yes. Ma hanno messo Born in the USA, pezzo anti-patriottico. Scelta Disbanded.

Anonimo ha detto...

sarebbe bello poter dire che dal Medioevo ad oggi soltanto QUESTA (la musica) è la "tortura" come risultato del processo di modernizzazione e di evoluzione dell'uomo. Ma aimè, non è così, questo post è unclassified, così come quella playlist, absolutely disbanded.
Quei prigionieri sono sottoposti a torture tremende, perchè condiderati terroristi, senza avere il diritto di essere processati. un pò di Full Metal Jacket? L

francescos ha detto...

CRONACA VERA:
Ho un visto un documentario al festival di Torino sulla strage di Wacko nel Texas. Qui una setta religiosa si era asserragliata ed era stata circondata dai federali. Per costringerli alla resa quelli dell'FBI diffondevano di notte sound effects amplificati di gessi scricchiolanti sulla lavagna e canzoni di NANCY SINATRA.

mauroman ha detto...

Tutto ciò è immorale.
Almeno due dei gruppi della Guantalist sono stati inseriti nella lista delle armi non convenzionali bandite dall'ONU.