domenica 17 febbraio 2008

Disbanded bags.



Bella idea che nasce in un posto nato proprio per far nascere belle idee: la Mother di Londra. Agenzia sempre un po' a sé, lontana anche fisicamente dalle sorelle tutte ammassate a Soho, e quindi un po' snob tra le snob. Qui si trattava di creare delle borse/buste da lasciare ai clienti dopo le presentazioni Qualcosa di un po' meno anonimo delle cartelle nere che, appunto, si usano a Soho. E' così che sono nate le Uncarriable Carrier Bags: le borse intrasportabili. Cioè quelle con cui mai e poi mai vorresti essere notato in giro. Quella del fast food Flippers Fried Dolphins mi piace così tanto che quasi quasi propongo a Greenpeace di aprire una catena.

Elvis has left the building.

2 commenti:

Lazlo ha detto...

Mi piace quella dei Repubblicani Gay del Texas.
Piacerebbe a George Bush.

Anonimo ha detto...

bè,in giro con queste simpatiche bags, di sicuro non si passa inosservati! E' come dire: guardami! un pò come suggerivano i messaggi pubblicitari negli anni'70con quei caratteri super giganti.
per non parlare dei video,così giocosi...

http://www.youtube.com/watch?v=h-YcBVEnLT8

...un pò come queste disbanded bags!

L