venerdì 7 novembre 2008

Per finire in bellezza la Obama Week.



Andando al minuto 1'10" di questo memorabile film noterete che tutto era già stato scritto, e che come al solito siamo in un film americano. Colgo l'occasione per riportare la battuta migliore raccolta in questi primi due giorni: "Obama è in un soldato di Al Qaeda e tra breve si suiciderà: in questo modo ucciderà, di fatto, il Presidente degli Stati Uniti", e la peggiore, ascoltata da un ex pianista da crociera protagonista di un film tutto italiano: "Obama è bello e abbronzato".

Elvis has left the building.

13 commenti:

cletus ha detto...

vorrei conoscere il copy del ns. premier. capire, se ce l'ha, che studi ha fatto, perchè, è innegabile, ogni volta che gli fa aprire bocca, ne parlano su tutti i giornali del mondo.

1731975 ha detto...

Bellissima citazione. - 1731975

Anonimo ha detto...

La battuta di Berlusconi è quella tipica che ti fa il capo e tu devi ridere per forza per non metterlo in imbarazzo. L'altra su Al Qaeda è molto carina, di chi è?
Dax82

onan ha detto...

Mi pare di averla sentita dire da Vergassola l'altra sera a Parla con me, ma non sono certo.

Anonimo ha detto...

all'ex pianista rode parecchio che obama gli rubi la scena sui TG. così ne spara una, tanto per fare un po' di casino in tutto il mondo. risultato: se ne parla. ne parlano i giornalisti, ne parla l'opposizione che mostra un rigurgito di unità e pure noi ne parliamo, me compreso. a proposito: porcatroia perché l'ho fatto?

Anonimo ha detto...

la Obama Week ha avuto ieri sera il suo culmine quando la platea degli MTV award EUROPEI ha applaudito ben più lo spezzone del discorso di Obama che i soliti pupazzetti delle case discografiche. Un'ovazione da tutti i teen agers presenti. Il gruppo 30 seconds to Mars indossava magliette con il volto id Obama, e KAty Perry un abito giallo con lustrini cangianti che formavano il suo viso. Speriamo che la Cheguevarizzazione si limiti a questo-

mauroman ha detto...

Quel furbacchione del Berlusca ha già pensato come farsi perdonare alla prima visita ufficiale di Obama in Italia.
Lo va a prendere a Fiumicino insieme a Gasparri, con la banda dei Carabinieri che suona questo www.youtube.com/watch?v=kI_uOm3kxXU&feature=related

Anonimo ha detto...

Ma le mie palle cadono e rotolano rotolano rotolano nel vedere i manifesti del PD con Gasparri e relativo fumetto. Grande risposta politica della sinistra, anzi no, del PD. Seguirà:
Non m'hai fatto niente faccia di serpente......e poi?
Scemo e più scemo

Anonimo ha detto...

Comuque Berlusconi è molto disbanded (con la d minuscola identifico il "disbanded" con accezione negativa, D maiuscola invece "positiva).
Dax82

Darkskywriter ha detto...

la realtà copia da sempre il cinema americano. basta pensare alla battuta di sylvester stallone in "demolition man" in cui profetizza un futuro da presidente per arnold schwarzenegger. che, guarda caso, pochi anni dopo diventa governatore della california. e con ogni probabilità, se verrà cambiata la legge per cui non può diventare presidente chi non è nato negli usa, fra 4 anni vedremo davvero come sfidante repubblicano di obama.

Anonimo ha detto...

Io non vedo l'ora di sentire cosa dirà quando eleggeranno il primo Presidente gay.
A.

stefano b ha detto...

Grande Giove!

Gennaro ha detto...

La scena di Ritorno al Futuro è stata la seconda cosa che m'è venuta in mente, dopo aver letto dell'elezione di Obama.


La prima, se te lo stessi chiedendo, era che a breve i nostri politici avrebbero esportato in todo el mundo il nostro provincialismo e la nostra arretratezza culturale. Beh, di certo non hanno perso tempo.


(Comunque, il cabaret del nano non mi meraviglia più di tanto. Calca la mano, ha capito che la gente ci sguazza a scoperchiare i bidoni della munnezza. Invece di concentrare l'attenzione dei media su quello che combinano gli Alfani, le Gelmini o i Brunetta si spara qualche petardo e tutti sono felici... i moralisti moraleggiano, gli opinionisti opinano, i sinistroidi non ci stanno a lasciare il primato di idiozia dall'altra parte.)