venerdì 13 giugno 2008

*Non ce ne eravamo mai accorti.



Disbanded dichiarazione di, Boris Becker, ex numero uno del tennis mondiale, che vorrebbe proibire i gemiti quasi sessuali che emettono giocatrici come Maria Sharapova o Serena Williams durante il gioco. "Quando vedo Maria Sharapova o Serena Williams non riesco a capirle. C'è qualcosa di sessuale dietro*. Uno finisce per pensare che non è sano perché si rovinano le corde vocali. Bisogna porre fine a questa situazione." Reciderle mi pare l'unica soluzione possibile.

Elvis has left the building.

16 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma queste notizie dove le scovi? Su Leggo?

youtube. io no. ha detto...

Sul Corriere.it

Anonimo ha detto...

Io lascerei i gemiti quasi sessuali delle fanciulle ed eliminerei le sbroccate da psicopatico del grande Becker dagli annual(vedi semifinale Roland Garros del 91, quando parlava da solo). In fin dei conti, i gemiti possono sempre servire a qualcuno.

Mr. Becks

Darkskywriter ha detto...

mai guardato un match di tennis femminile per amore dello sport

Ted ha detto...

Sul Corriere di carta.

Anonimo ha detto...

Mr Becks, cin! Al diavolo becker

Anonimo ha detto...

Boris sei proprio un rompiballe.
Ma niente niente fossi di formazione account?

Mr. Becks

Alla nostra anonimo 20.39.

Anonimo ha detto...

Caro Ted sono Boris Becker.
E' molto che ti seguo. Intanto complimenti per il tuo blog.
Poi:

non ce l'ho con i gemiti delle tenniste, ma siccome con me stanno sempre zitte, mi avveleno quando si eccitano per una palla.
Ma ti sembra normale questo?
Ai miei tempi le donne non si eccitavano per così poco. Allora il punto è questo: o mi si filano, oppure prendo provvedimenti.


Cordiali saluti

Mr Beckers (Praticamente Becks che si è mangiato un crackers)

P.S: ci verresti a vedermi giocare alla playstation ai prossimi internazionali d'Italia?
Fammi sapere

stefano b ha detto...

Non mi hai convinto Ted. O meglio, buon per voi se urla del genere le associate al sesso, presumo violento ;-) Altrimenti chapeau per le vostre performance. Personalmente non ci trovo molto né di femminile, né di godereccio. In altre parole sposo la linea di questo spot della Nike:

http://it.youtube.com/watch?v=_8FAwMpR6D4

Che poi ha come testimonial proprio Maria Sharapova.

Ted ha detto...

Stefano, in cosa non ti ho convinto?
Non vorrei che mi avessi scambiato per Boris Becker.

stefano b ha detto...

Che dietro le urla delle tenniste "c'è qualcosa di sessuale". Dal titolo del post mi sembrava che tu condividessi l'opinione di Becker. Sbaglio?? :-\

Ted ha detto...

Condivido (che non lo condivderebbe del resto?) il fatto che ci sia qualcosa di sessuale.

Non condivido l'opinione di Becker, secondo cui tutto ciò sarebbe osceno e da evitare.

Anonimo ha detto...

Insomma, escludendo gli inguaribili bacchettoni alla Becker, per il resto a tutti gli uomini piace che l'urlo premi la loro prestazione? Altrimenti non si accorgono quanto sono stati bravi? No, giusto per sapere se il gemito e l'ansimare non vi bastano più :-)))

Anonimo ha detto...

E in seconda battuta: preferite un gemito spontaneo o un urlo ben recitato?

stefano b ha detto...

Allora avevo capito cosa intendevi Ted. Sarò in controtendenza.. ma io resto della mia. In strilli del genere ci vedo ben poco di sessuale, anzi niente. I fisici mozzafiato e i completini super sexy non si discutono, ma l'audio è tremendo. Quando urlano così mi sembrano un miscuglio tra Thomas Muster e una checca isterica.

vix ha detto...

se posso fare un distinguo, "animale" mi sembra un termine più adeguato. sessuale forse, ma solo nel senso della timbrica. sensuale sicuramente no. per me no, grazie.
preferisco togliere l'audio.